Che cosa è un Wattmetro?

Un wattmetro è uno strumento che fornisce un'indicazione visiva della quantità di energia elettrica essere fornita ad un circuito. Questa indicazione è espressa in watt, che è l'unità di misura standard per la fornitura di energia elettrica o di consumo. Ci sono due tipi comunemente usati di wattmetro: analogico e digitale. Metri analogici indicano alimentazione tramite un indicatore di ago e di scala, mentre strumenti digitali mostrano il consumo di energia su un display a cristalli liquidi (LCD). Wattmetri sono in genere valutato per una gamma di tensione insieme, ma possono includere caratteristiche come rubinetti bobina che consentono molteplici tensioni.

Tutte le apparecchiature elettriche consuma energia oggetto di una serie di costanti noti che includono la tensione nominale, l'uso corrente espressa in ampere, e il consumo energetico complessivo espresso in watt. Alcuni tipi di apparecchi elettrici o impianti utilizzano molta più energia rispetto ad altri di simili giudizi tensione. Un wattmetro consente l'utilizzo di energia da monitorare per stabilire se i circuiti funzionino correttamente. Questa informazione è fondamentale per installazioni di grandi dimensioni in cui sono utilizzati i grandi carichi resistivi. I wattmetri in tali impianti permette agli operatori e ai tecnici di tenere traccia della salute circuito individuale e di bilanciamento generale di alimentazione e il consumo.

Wattmetri sono generalmente presentate in uno dei due formati di base. Il primo è il tradizionale wattmetro analogico. Si tratta di strumenti elettrodinamici e consistono di tre bobine interne - due bobine correnti statiche e una bobina potenzialità mobile che ha l'ago indicatore solidale ad esso. Quando una corrente elettrica viene fatta passare attraverso le due bobine in corrente, viene generato un campo elettromagnetico. Questo campo provoca la bobina potenziale per spostare e visualizzare un valore della scala dietro l'ago.

Il secondo tipo di wattmetro è il contatore elettronico o digitale. Questi dispositivi differiscono da metri elettrodinamici nel modo di calcolare il consumo di energia. Metri digitali utilizzano un microprocessore per valutare i valori di tensione e amperaggio dal circuito ad una frequenza di diverse migliaia di campioni al secondo. Questi campioni sono utilizzati per calcolare un utilizzo medio del fattore di potenza o di potere. La lettura fattore di potenza viene quindi visualizzato digitalmente su un display LCD.

Il wattmetro è uno strumento abbastanza sensibile e può essere danneggiato da eccessivi valori correnti. Come con la maggior parte degli strumenti di misura elettrici, wattmetri sono generalmente valutato per una gamma di tensione specifica. Molti metri di fascia alta sono dotate di rubinetti bobina o serie / parallelo commutazione Corrente bobina che permette a tali dispositivi da utilizzare per più campi di tensione. Tutti wattmetri sono anche valutato per valori di corrente o amperaggio massimi di sicurezza; queste valutazioni dovrebbero essere rispettate al fine di evitare danni o la distruzione del contatore.