Che cosa è un vaso greco?

Il termine "vaso greco" è di solito utilizzato per descrivere ceramiche prodotte in Grecia tra il 10 ° secolo aC e il 1 ° secolo aC. Tecnicamente si potrebbe, naturalmente, descrivere un vaso prodotte nella nazione della Grecia, moderna o antica. Ceramica greca è un argomento di grande interesse per molti archeologi che studiano Grecia classica, grazie al vasto assortimento di pezzi di ceramica esistenti che possono essere utilizzati per la ricerca e lo studio. La ceramica è un artefatto preferito di archeologi perché è così duraturo, e fornisce spesso indizi culturali vitali molto tempo dopo altri manufatti hanno marcito.

Stili di vasi greci si sono evoluti radicalmente nel corso della storia, insieme con la cultura greca, e di solito sono rotti circa in diversi raggruppamenti cronologici. Il primo è il periodo protogeometrico, che comprende vasi di tutto il 9 ° al 10 ° secolo aC. Vasi di questo periodo sono, disegni di base molto semplici, ma che già possiedono le forme aggraziate ed eleganti associati vasi prodotti all'altezza della cultura greca nel IV e V secolo.

Intorno al 8 ° secolo aC, i Greci ha iniziato a sviluppare vasi influenzati dalle culture circostanti, e il periodo geometrico iniziato. Come i greci scambiati idee con una ampia gamma di culture, vasi orientaleggianti emerse nel 7 ° secolo. Questi vasi ramificata dai disegni geometrici dell'antichità, raffigurante cose come foglie e figure.

Nel sesto secolo, il vaso greco ha subito una esplosione culturale, come i greci raffinate tecniche di impregnazione e vetri. I famosi vasi figure nere risalgono a questo periodo, come le sorprendenti vasi a figure rosse che abbelliscono molte collezioni museali. Vasi fondo bianco, con uno sfondo bianco distintivo, apparso anche nel sesto secolo. Questi vasi raffigurati una serie di temi e motivi, dalle competizioni sportive di storie mitologiche, in incredibile ricchezza di dettagli.

La forma di un vaso greco può assumere diverse forme. L'anfora, un tipo di molto grande, vaso a due manici, è probabilmente il più famoso, ma i greci ha fatto almeno 100 forme distintive vaso, come la kylix, una specie di bassa coppa di ceramica, e la pisside, una scatola cosmetici per la memorizzazione. Greci raffreddato il loro vino in psykters, ampio toccato il fondo, vasi stretto-collo, e tenuto in acqua idrie, grandi vasi con quattro o più maniglie per un facile trasporto.

Oggi, un museo con una collezione di reperti classici ha almeno un vaso greco per i visitatori di ammirare. I Greci usavano i loro vasi per scopi pratici, cerimonie e funzioni decorative, e gli archeologi sono molto grato che la ricca cultura della Grecia antica è stato conservato sui lati dei suoi vasi per migliaia di anni. Un attento esame di un vaso greco può spesso rivelare figure che sembrano come potrebbero essere a piedi lungo la strada oggi, insieme con raffigurazioni dettagliate di cibo, iscrizioni che descrivono la scena sul vaso, e uno scorcio affascinante nel gioielli, ornamenti, e abbigliamento indossati dagli antichi greci e dei loro contemporanei.