Che cosa è un tasso di riferimento?

Un tasso di riferimento è, come sembra, un tasso di interesse che serve come punto di riferimento per il quale altri tassi di interesse sono valutati. Il tasso di riferimento rappresenta il tasso di interesse più basso, ed oscilla in risposta ad una vasta gamma di pressioni. Molte persone usano il tasso di interesse fissato dalle banche centrali come tasso di riferimento, con tutti gli altri tassi di interesse di essere ancorato a questo benchmark.

Nel caso del tasso di interesse fissato dalle banche centrali, il tasso è fissato da funzionari del governo che periodicamente si incontrano per regolare la velocità, se necessario. Il governo vuole mantenere il tasso abbastanza basso per favorire il prestito e la crescita finanziaria, ma non così basso che non ci sia possibilità di profitto. Le banche centrali in realtà impostare diversi tassi di interesse; il tasso di maggior interesse è il tasso per i prestiti overnight.

Titoli di Stato usano il tasso di interesse di riferimento per determinare il loro tasso di rendimento. Il tasso di rendimento su tali titoli è basso, ma sono anche a basso rischio, perché sono appoggiati dal governo. I tassi di interesse per gli altri tipi di titoli sono più elevati, potenzialmente generare rendimenti più anche se sono anche associati con più rischi. Quando sono impostati i tassi di interesse, la gente considera il tasso di interesse di riferimento, come potenziali acquirenti di titoli non compreranno prodotti rendimento basso interesse.

Tassi di riferimento sono utilizzati anche da banche e altri finanziatori per determinare i tassi di interesse per i loro prodotti finanziari, come le carte di credito, mutui casa e prestiti auto. Storicamente, le banche hanno utilizzato il tasso di interesse di riferimento per determinare il tasso primario, l'interesse più basso hanno offerto, e l'interesse è stato offerto in termini di prime rate maggiorato di una percentuale aggiuntiva. Per i mutuatari a basso rischio, un mutuo a tasso primario potrebbe essere ottenibile, mentre i mutuatari ad alto rischio avrebbero dovuto prendere un tasso più elevato. Oggi, il prime rate e tasso di riferimento possono differire.

Anche per le persone che non hanno intenzione di investire o prendere un prestito, può essere utile per prestare attenzione al tasso di riferimento e le sue fluttuazioni. La maggior parte dei giornali annunciano variazioni del tasso, così come telegiornali. Le variazioni del tasso possono essere segnali di avvertimento che il governo è preoccupato per il flusso di fondi; se il tasso è drasticamente ridotto, ad esempio, indica che i funzionari sono preoccupati per un congelamento del credito. Se il tasso è sollevato, si può indicare che l'economia è in buone condizioni, in modo che il governo non ha nessuna preoccupazione per incentivare i prestiti.