Che cosa è un ricevitore ottico?

Un ricevitore ottico, talvolta chiamato un ricevitore in fibra ottica, è un componente in una rete in fibra ottica. Il ruolo del ricevitore è tradurre impulsi di luce che vengono inviati attraverso le fibre ottiche in segnali elettrici. Una volta che l'informazione viene convertita in energia elettrica, le informazioni possono essere lette da un dispositivo elettronico, come un computer, che è collegato alla rete.

Un ricevitore ottico è una componente importante di una rete in fibra ottica. In fibra ottica, la luce viene utilizzato per inviare informazioni tra dispositivi elettronici, come ad esempio due computer in una rete. Cavi, che di solito sono fatti di un vetro di silice altamente riflettente, vengono utilizzati per trasmettere impulsi di luce. La luce rimbalza lungo il tubo cavo di silice fino a raggiungere il ricevitore ottico all'altra estremità.

Le informazioni trasmesse lungo il cavo in fibra ottica è in forma di impulsi di luce. Questi impulsi vengono convertiti in informazioni elettriche dal ricevitore ottico. Questo dispositivo traduce gli impulsi di luce in una serie di uno e zero, chiamato codice binario. I computer possono quindi tradurre questi lunghi filamenti di binario nei processi visto sui monitor dei computer.

Impulsi di viaggio luce attraverso cavi in ​​fibra ottica fino a raggiungere il fotodiodo su un ricevitore ottico. Un fotodiodo è fatto di un materiale che può perdere elettroni quando colpito da un fotone muove ad una certa lunghezza d'onda. Quando il fotodiodo è colpito da energia luminosa, gli elettroni vengono rilasciati. Questi elettroni creano molto piccole cariche elettriche che il ricevitore ottico deve quindi amplificare. Una volta che il segnale è stato amplificato, si può tradurre in informazioni elettriche sotto forma di un flusso di quelle digitali e zeri.

Gli impulsi ottici inviati tramite un cavo a fibre ottiche possono variare in grande misura nei loro livelli di energia. Il materiale di cui è costituito un fotodiodo determina gamma di livelli di energia che può tradursi in elettricità. Fotodiodi di silicio, per esempio, possono ricevere informazioni in viaggio tra 190 e 1.100 lunghezze d'onda dello spettro elettromagnetico (nm). Solfuro di piombo può ricevere solo le informazioni da fotoni con energia sufficiente per viaggiare tra 1.000 e 3.500 nm.

Ricevitori ottici possono girare solo informazioni ottiche in informazioni elettriche. Un dispositivo simile, chiamato un trasmettitore ottico, viene usato per inserire informazioni elettrica in luce. Vi è anche un dispositivo chiamato ricetrasmettitore ottico che può ricevere e trasmettere informazioni ottiche ed elettriche, traducendo liberamente tra i due.

  • Impulsi di viaggio luce attraverso cavi in ​​fibra ottica fino a raggiungere il fotodiodo su un ricevitore ottico.