Che cosa è un endoscopica Terzo ventricolostomia?

Un terzo ventricolostomia endoscopica (ETV) è una procedura chirurgica fatta sul cervello per alleviare la pressione causata dalla accumulo di liquido cerebrospinale. Questo accumulo di liquido è conosciuto come idrocefalo, che se non trattata può danneggiare il tessuto cerebrale. La procedura endoscopica terzo ventricolostomia prevede la creazione di un foro sul fondo del terzo ventricolo del cervello per permettere liquido cerebrospinale di scarico.

Cerebrospinale fluido circola intorno al cervello per fornire le sostanze nutrienti al tessuto e per rimuovere i rifiuti. Questo fluido passa attraverso una serie di cavità aperte nel cervello noto come ventricoli. Ogni blocco nel percorso di questo fluido provoca ad accumularsi, portando a idrocefalo. Un blocco può o sviluppare nel cervello di un neonato in grembo o può essere causato da un tumore nel cervello.

Il endoscopica terza ventricolostomia è una procedura minimamente invasiva, che non rimuove un blocco nel cervello, ma piuttosto fornisce un nuovo sbocco per il liquido cerebrospinale. I pazienti che hanno bisogno di avere un endoscopica terza ventricolostomia vengono prima messi sotto anestesia generale. Il neurochirurgo perfora un unico foro nel cranio e inserisce uno strumento vuoto chiamato un endoscopio attraverso il foro.

Strumenti chirurgici e una telecamera sono filettati attraverso l'endoscopio per consentire al neurochirurgo per visualizzare il cervello e completare l'intervento chirurgico. L'endoscopio è accuratamente guidato nel tessuto cerebrale e attraverso un'apertura chiamato il forame di Munro. Questa apertura porta al terzo ventricolo, che è nella regione centrale inferiore del cervello. Il neurochirurgo poi perfora un foro sul fondo del terzo ventricolo con una sonda smussato.

Un catetere a palloncino viene avvitato l'endoscopio e guidato attraverso l'apertura nel terzo ventricolo. Il palloncino è gonfiato e serve per allargare il foro. Questa apertura nel ventricolo permette liquido cerebrospinale in eccesso di defluire dal cervello. Una volta completata la procedura, il paziente deve aspettarsi di rimanere qualche giorno in ospedale. Il recupero è in genere rapida, lasciando i pazienti tornano alle normali attività nel giro di pochi giorni.

Il terzo ventricolostomia endoscopica è un'alternativa alla shunt tradizionale che viene impiantato in pazienti con idrocefalo. Shunt servono per drenare il fluido fuori dal cervello attraverso un pezzo di tubo che si estende in addome. Intervento chirurgico per impiantare uno shunt è più invasiva, e shunt può essere infettato con il tempo. La procedura ETV viene fatto per evitare impianto dello shunt. Se la procedura di ETV è successo, i pazienti devono sperimentano una diminuzione di pressione nelle complicanze cerebrali e meno rispetto a quelle sperimentate con lo shunt.

  • Attrezzature Endoscopia.