Che cosa è un calice?

La parola deriva dal calice Kalyx greco attraverso il calice latino, in cui significa semplicemente â € ~cupâ € . Un calice viene, infatti, semplicemente una tazza destinato a contenere liquidi bevibili, anche se si è giunti ad avere connotati più specifici. Generalmente calici sono visti come oggetti religiosi, e nel mondo moderno sono più spesso associati con masse cristiane, di cui l'Eucaristia è il vino bevuto.

La forma più comune per un calice è con una grande ciotola sopra, con un gambo che si allarga come scende ad una base piatta. La maggior parte dei calici sono abbastanza larghe ciotole, ma alcuni sono più piccoli, a volte poi denominato invece come un calice.

Il calice ha un ruolo centrale nel cristianesimo, in quanto funge da contenitore per il liquido che o rappresenta, o è considerato letteralmente, il sangue di Cristo. Un calice è stato quindi utilizzato in servizi cristiani fin dai primi anni della Chiesa, e in molti periodi della storia calici religiosi sono stati finemente decorati, e spesso realizzati con materiali pregiati e tempestato di gemme. Grazie alla sua posizione centrale nella Messa, così come la sua bellezza materiale, il calice cristiano è di solito trattato con un grande rispetto e riverenza.

Il calice usato da Cristo durante l'Ultima Cena è, in alcune tradizioni, vista come essere intrisa di poteri miracolosi. In questo contesto, il calice è solitamente indicato come il Santo Graal, e un intero corpo di letteratura è sorta intorno speculazione alla sua storia, poteri presunti, e la posizione corrente. Questo stesso calice è spesso detto di essere stato utilizzato per raccogliere il sangue di Cristo dopo la crocifissione.

Fedi Molti neo-pagani anche fare uso del calice nei loro rituali. In questo contesto, il calice è di solito destinata a rappresentare il principio femminile, e, come nel cristianesimo spesso contiene un liquido destinato ad essere cerimoniale condiviso dai partecipanti in un rituale. Nella Wicca Grande Rito il calice viene utilizzato in combinazione con un pugnale cerimoniale (il Athame) per rappresentare la fusione delle energie femminili e maschili.

Il calice è tradizionalmente uno dei quattro semi del tarocco. Insieme con le spade, bacchette, e dischi, i calici rendono le 56 carte degli Arcani minori. In questo contesto, il termine calice viene spesso sostituito da tazza. Il calice tarocchi è associato con l'elemento acqua, con amore e di emozioni, e con il clero. E 'anche analogo al seme di cuori nelle moderne carte da gioco.

Storicamente calici venire in tutte le forme, dimensioni e materiali. Vecchi calici di pietra si possono trovare in tutto il Mediterraneo a migliaia di anni, moderne chiese anglicane potrebbero avere calici d'argento disadorne, e molti esempi cattolici sono in oro con rubini, smeraldi, zaffiri e li adornano.

  • Wiccan usano un calice per rappresentare l'energia femminile.
  • Un calice è utilizzato per contenere vino durante una Eucaristia cristiana.