Che cosa è The Amber Spyglass?

The Amber Spyglass è sia il nome del terzo e ultimo libro oscure materie serie fantasy di Philip Pullmanâ € s, e il nome di un oggetto immaginario in quei libri. L'oggetto permette ad una persona di vedere la misteriosa polvere, senza condizioni particolari, come l'aurora boreale che si verificano.

The Amber Spyglass è di gran lunga il più controverso dei tre libri della serie. Il libro si conclude con la sconfitta definitiva dell'Autorità, così come quello che sembra essere un riferimento velato alla intimità sessuale tra i bambini-protagonisti dei libri. Il libro si concentra sulla guerra tra esercito Signore Asrielâ € s ed il Regno dei cieli, così come lo scienziato Mary Malone ei suoi viaggi in un universo alieno e scoperte sulla natura della polvere.

In The Amber Spyglass Mary Malone trova la sua strada in un universo molto diverso dal nostro o sia l'universo di Lyra. Questo universo è abitato da una razza senziente chiamato mulefa, che sono molto diverse in apparenza e nella società degli umani. Non hanno spine, e sono a forma di diamante. Hanno una lunga proboscide che usano per manipolare gli oggetti, e anche di comunicare. Sembrano vivere in un ambiente pre-tribale, con un livello di tecnologia a bassa e le comunità affiatato. Hanno anche una storia molto ben conservato, tuttavia, che sembra essere tramandata oralmente. Sembra di tornare indietro di circa 33 mila anni, al tempo in cui la polvere ha iniziato interagire con gare in tutti gli universi, dando origine alla coscienza moderna.

Essi sembrano avere una interazione molto positiva con la polvere, senza Magistero o analogo organismo, che è soggetta all'Autorità che appare all'interno della loro società. Essi hanno la loro versione della storia di Adamo ed Eva, ma anziché vederlo negativamente come espressione di primo Sin, lo vedono positivamente. Forse a causa di questo rapporto di Dust, o forse per un altro motivo, sono in grado di vedere la polvere con i loro occhi nudi, e sono in grado di dire a Maria su di esso.

In origine, Mary non ha precisato per costruire il cannocchiale d'ambra. In primo luogo ha cercato di costruire qualcosa che potesse aiutare a catturare la polvere e salvare gli alberi giganteschi che il mulefa aveva notato stavano morendo. Ha fatto un foglio di lacca dalla linfa degli alberi, e capitato di notare che quando due di questi fogli sono stati tenuti a distanza a parte e rivestito con olio dagli alberi, la polvere potrebbe essere visto attraverso di loro. L'olio si sembra avere una sorta di rapporto con la polvere, come i mulefa usano come parte del loro rapporto con i baccelli di alberi giganti, che sembrano essere il loro equivalente di demoni o anime.

Una volta che Mary ha scoperto questo uso per i suoi fogli di lacca, la mulefa aiutarla a fare un tubo di bambù per montare due fogli in, con conseguente cannocchiale ambra stesso. L'ambra riferisce al colore della linfa laccato, e non ambra letterale. Maria continua a utilizzare il cannocchiale ambra per studiare la polvere e per determinare che lascia il mondo.

Sia il aletiometro e Aesahaettr, la bussola d'oro e sottile coltello che danno il nome alle due primi libri, richiedono un particolare stato d'animo da utilizzare correttamente. La mente deve essere permesso di andare alla deriva un po 'mentre messa a fuoco è mantenuto, in quella che viene chiamata capacità negativa. Il cannocchiale ambra, tuttavia, non richiede alcuna particolare stato mentale. Semplicemente guardando attraverso il cannocchiale ambra consente Dust di essere visto. Tuttavia, se si utilizza capacità negativa, il dâ € s la coscienza lascia il corpo e va in polvere stessa, permettendo all'utente di sperimentare realmente la polvere più visceralmente.