Che cosa è Tetracloruro di carbonio?

Tetracloruro di carbonio è un composto organico incolore con la formula chimica CCl 4. L'Unione internazionale di chimica pura e applicata (IUPAC) nome per questa sostanza chimica è tetraclorometano. Tetracloruro di carbonio è spesso usato come un solvente organico, un additivo per carburanti, un catalizzatore, un refrigerante o un metallo sgrassante. L'esposizione prolungata a questa sostanza chimica può essere dannoso per il fegato, i reni e sistema nervoso centrale.

A temperatura ambiente, il tetracloruro di carbonio è un liquido incolore. Il suo peso molecolare è 153,8 grammi per mole. Il punto di questo composto di fusione è meno-9,4 gradi Fahrenheit (meno-23 gradi Celsius), e il punto di ebollizione è di 170 gradi Fahrenheit (76,7 gradi Celsius). Tetracloruro di carbonio è solubile in solventi organici come acetone, etanolo, benzene e disolfuro di carbonio. Essa mostra un leggero grado di solubilità in acqua.

Strutturalmente, questo composto ha un atomo di carbonio al centro, circondato da quattro atomi di cloro. Questa disposizione conferisce al complesso una forma tetraedrica. Ci sono molti altri nomi con cui questa sostanza chimica può essere conosciuto, tra cui il cloruro di carbonio, carbonio tet, freon 10, halon-104 o tetrachlorocarbon.

Il metodo più comune di rendere tetracloruro di carbonio è di reagire con il cloro metano. Acido cloridrico, HCl, si forma come sottoprodotto della reazione. Questo è il metodo più comune per la produzione di CCl 4, ma può anche essere fatta da composti clorazione come cloroformio o diclorometano.

Storicamente, tetracloruro di carbonio è stato utilizzato in varie applicazioni, che vanno dal liquido di lavaggio a secco al fuoco estintori. Spesso è stato utilizzato per la produzione di refrigeranti, ma questa pratica è diminuita da quando alla fine del 1980, quando molti paesi hanno iniziato l'adozione di alcune norme per la tutela dell'ambiente. I refrigeranti in questione sono risultati dannosi per lo strato di ozono. Utilizzo in altre applicazioni commerciali è diminuita a causa dei rischi per la salute connessi con le sostanze chimiche.

A differenza di molti dei suoi applicazioni storiche, moderne applicazioni di tetracloruro di carbonio tendono ad allontanare l'utente dal chimica stessa. Queste applicazioni generalmente sono limitati all'uso in processi chimici quali la catalisi o uso come un solvente organico. La struttura non polare della sostanza chimica fa ottima sgrassante industriale per metalli.

Rapporti di tossicità per il tetracloruro di carbonio confermano come hepatotoxin, nel senso che può causare danni al fegato. L'esposizione prolungata potrebbe anche causare danni al sistema nervoso centrale e reni. Sintomi di elevata esposizione includono problemi generali gastrici, anoressia, mal di testa, sintomi depressivi e vertigini. Tetracloruro di carbonio è anche un sospetto cancerogeno e deve essere maneggiato con cura.