Che cosa è Stampaggio ad iniezione Tooling?

Stampaggio a iniezione utensili è un procedimento per la produzione di parti in materiali plastici. Un barile alimenta plastica liquida in uno stampo, dove si indurisce nella forma della cavità dello stampo. A attrezzista fa lo stampo di metallo, utilizzando lavorazioni meccaniche di precisione per creare le caratteristiche desiderate. Stampaggio a iniezione utensili è una tecnica di fabbricazione comune per una varietà di parti.

John Wesley Hyatt brevettò la prima macchina utensili ad iniezione nel 1872. I primi prodotti realizzati con questo metodo inclusi pettini e pulsanti. Stampaggio a iniezione attrezzature avanzare rapidamente durante la seconda guerra mondiale, a causa della necessità di prodotti di plastica prodotti in serie. James Watson Hendry ha inventato la pressa a vite nel 1946, che prevedeva un maggiore controllo sulla velocità di iniezione. È consentito anche per l'uso di plastica colorata nello stampaggio ad iniezione.

Hendry anche inventato la macchina utensile di stampaggio a iniezione assistita da gas nel 1970. Era capace di produrre prodotti cavi che raffreddati rapidamente, con conseguente prodotti finiti con maggiore forza. Stampaggio a iniezione attrezzature in grado di produrre prodotti di plastica in una varietà di settori, tra cui aerospaziale, automobilistico, medico, idraulici e giocattoli.

Stampaggio a iniezione utensili diventato il metodo più comune per la produzione di parti in plastica, ed è considerata ideale per la produzione di massa. Esso ha un alto tasso di produzione e può utilizzare una varietà di materiali. Stampaggio ad iniezione ha anche un basso costo del lavoro, perché può generalmente produrre prodotti finiti. Gli svantaggi principali di questo processo includono la necessità di progettare lo stampo e il costo di avviamento alta.

La maggior parte dei polimeri sono adatti per stampaggio ad iniezione utensili, consentendo ai progettisti di scegliere tra un gran numero di materiali candidati. I tipi comuni di polimeri sono epossidiche, polistirene, polietilene e nylon. I progettisti possono anche fondersi plastiche esistenti per creare una nuova lega con le proprietà desiderate. Forza, punto di fusione e flessibilità sono alcune delle caratteristiche che progettisti devono considerare nel selezionare un materiale per la fabbricazione mediante stampaggio ad iniezione.

I componenti di base di una pressa ad iniezione includono la tramoggia, il pistone e l'unità di riscaldamento. Queste macchine sono classificate secondo la loro forza di bloccaggio, che è la forza con cui possono mantenere lo stampo chiuso. La forza di chiusura di una pressa ad iniezione può variare da 5.000-6.000 tonnellate (4,536-5,443 tonnellate), anche se è sufficiente per la maggior parte dei prodotti l'estremità inferiore di questo intervallo. La forza di serraggio specifico richiesto dipende da fattori quali la rigidità della plastica e le dimensioni del pezzo.

  • Pellets colorate utilizzate per lo stampaggio ad iniezione di materie plastiche.