Che cosa è passiva Grammar?

Grammatica passivo fa riferimento a uno dei due possibili modi per esprimere l'azione all'interno di una frase o clausola. Nella voce attiva il soggetto agisce su un oggetto o svolge l'azione. La voce passiva cambia l'ordine della frase o la clausola in modo che l'oggetto, o il destinatario, l'azione è il soggetto della frase. Utilizzando la grammatica passiva non è un errore grammaticale, ma una preferenza stilistica, che molti credono indebolisce o distorce il concetto o idea che la frase cerca di trasmettere.

Per comprendere la differenza tra voce passiva e attiva, si deve capire gli elementi di una frase o clausola un'unità grammaticale contenente un'idea completa. L'agente è il componente grammaticale che causa l'azione abbia luogo, cosa o persona che sta facendo qualcosa. La maggior parte del tempo, questo componente è in posizione di soggetto, provocando l'azione.

Il verbo è la parte della frase che esprime l'azione, sia su di un'altra cosa o in sé, "spara la palla," o "spara", rispettivamente. L'oggetto è l'elemento grammaticale che riceve l'azione, in questo caso, "la palla". L'agente agisce l'oggetto attraverso l'azione del verbo.

La formazione più comune della voce passiva combina una forma del verbo "essere", con il participio passato del verbo principale. L'esempio, "Peter ha guidato la macchina." è una frase scritta in forma attiva, come Peter, l'agente, è nella posizione di soggetto che agisce sulla macchina, l'oggetto. Per scrivere la frase con la voce passiva, si potrebbe riorganizzare la pena di leggere, "L'auto era guidata da Peter." Qui la macchina, il destinatario dell'azione, è il soggetto, ed è seguito da "era", e il participio passato del verbo "guidare", che è "guidato". Solo dopo aver fornito queste informazioni non lo scrittore dice al lettore che Pietro è la forza che agisce sulla macchina.

Nella frase passiva, "L'auto era guidata da Peter." la macchina è l'oggetto dell'azione, mentre Peter è l'agente che causa l'azione abbia luogo. L'uso della voce passiva suggerisce che lo scrittore intende porre maggiore attenzione sulla vettura, oltre al conducente. Nella voce attiva, la frase diventa: "Peter ha guidato la macchina," dove il soggetto è l'agente, quello che fa l'azione. A meno che la vettura è in realtà più importante di Peter, la maggior parte degli scrittori sarebbero d'accordo che la versione attiva è preferibile, in quanto è più enfatico e più semplice, lasciando meno spazio per errore il lettore o incomprensione.

Se l'agente viene rimosso dalla frase, diventa, "L'auto era guidata." Questa frase illustra un'altra utilizzo della voce passiva, in cui l'oggetto dell'azione e l'azione stessa sono le uniche cose che lo scrittore intende il lettore a conoscere. Qui lo scrittore utilizza grammatica passivo per mantenere l'agente ambiguo, il che implica che l'agente non è importante o sconosciuto, forse anche allo scrittore.

Solo perché una frase contiene una forma del verbo essere non significa che la frase o clausola uses grammatica passivo. Lo stesso vale per le frasi con un participio passato. Il verbo "essere" può anche indicare uno stato d'essere, come nelle frasi, "John è malato." e "John era malato." In questi casi il "si" e "stato" sono usati per descrivere lo stato fisico di Giovanni o condizione, con l'azione esistente come una continuazione da un momento all'altro nel tempo presente e passato, rispettivamente.