Che cosa è la meditazione spirituale?

La meditazione è la riflessiva autoregolamentazione di attenzione come un mezzo per un fine. La meditazione spirituale termine è spesso usato per trasmettere la pratica della meditazione per ottenere specifici risultati spirituali, e può comprendere un certo numero di sistemi di credenze, senza riferimento a qualsiasi specifica. Una varietà di religioni e fedi pratiche di meditazione come una parte della loro struttura fede. Sebbene la meditazione potrebbe essere considerato strettamente allineata con la preghiera, molti praticanti di meditazione non hanno allineamento preciso a qualsiasi fede o alla religione di sorta, e semplicemente usano la tecnica come uno strumento efficace contro lo stress e l'ansia.

La pratica della meditazione è una tecnica che viene utilizzata per molte ragioni e scopi, il più importante è quello di mettere a tacere il chiacchiericcio della mente di tutti i giorni e per portare il corpo sotto il controllo della volontà. Varie ragioni di mediazione spirituale possono includere trasformazione della mente, corpo e spirito in modo che la volontà della divinità si manifesti. I due tipi più comuni di meditazione spirituale comprendono consapevolmente chiudendo l'attenzione interna dal mondo esterno, concentrandosi su una parola o mantra specifico e particolare centrando il respiro intorno a quella; o apertura di sperimentare permettendo passivamente tutte le distrazioni esterne e interne di entrare e lasciare quelli coscienza senza preavviso o riguardo concentrandosi sulle tecniche di respirazione.

Svuotamento la mente e liberare il pensiero dell'esperienza conscia sono temi centrali entro la pratica della meditazione spirituale. Altri aspetti delle pratiche meditative includono meditazione camminata e meditare su un concetto o intento specifico come l'amore, la gentilezza, la pazienza, o compassione. La maggior parte delle religioni utilizzano ulteriormente una forma o la pratica di meditazione spirituale in forma di preghiera meditativa o silenziosa contemplazione, al fine di portare il corpo sotto il controllo della volontà e rendere lo spirito allo scopo più grande del divino.

Pratiche avanzate di meditazione spirituale includono la meditazione trascendentale e la meditazione Zen. La meditazione trascendentale, inizialmente una pratica limitata quasi esclusivamente in Oriente, è stato introdotto in India da Maharishi Mahesh Yogi nel 1950 e poi importato negli Stati Uniti durante la rivoluzione culturale degli anni 1960. In primo luogo, la meditazione trascendentale è insegnata come un corso standard di uno studente da un maestro professionista, e incorpora i principi essenziali della meditazione spirituale con il risultato finale è sia la gestione di ansia quotidiana e lo stress, nonché un percorso centrato e mirato a Dio.

  • La meditazione di solito comporta lo svuotamento della mente.
  • Gli individui che praticano la meditazione spirituale possono concentrarsi su un concetto specifico, come ad esempio la compassione.