Che cosa è Gossypiboma?

Quando una spugna o un altro apparecchi chirurgici è lasciato all'interno di un paziente che ha subito un intervento chirurgico, la diagnosi risultante è chiamato Gossypiboma. Queste formazioni potrebbero non apparire solo anni dopo, quando il dolore o infezione diventa impossibile da ignorare. Sebbene alcune caratteristiche di questo disturbo sono le stesse in tutti gli altri, i medici devono considerare ogni caso in base singolarmente su procedure chirurgiche precedenti di ogni paziente.

Anche se questo phenomemon è raro, la letteratura medica ha descritto molti casi di Gossypiboma, completo di immagini radiologiche. Un paziente post-operatorio - spesso mesi o addirittura anni dopo l'intervento chirurgico - potrebbe lamentarsi di dolore localizzato presso il sito chirurgico, vedere una cisti che sta crescendo in dimensioni, o addirittura subire i sintomi di un'infezione interna. I sintomi di un'infezione interna sono in genere la febbre alta e altri sintomi simil-influenzali, come dolore e letargia.

A seconda del tipo di intervento chirurgico, Gossypiboma potrebbe rivelarsi in qualsiasi numero di altri sintomi. Un'operazione coinvolge il tratto digestivo, per esempio, potrebbe portare a ostruzione intestinale che provoca nausea, vomito, perdita di peso e dolore. Lasciato alle spalle nei polmoni, al contrario, una crescita potrebbe costituire, che causa gravi difficoltà respiratorie.

Gossypiboma in genere può essere identificato da una radiografia, ma la chirurgia follow-up è spesso necessario per rimuovere lo strumento chirurgico sgradita. Sebbene spugne sembrano essere il materiale più comune lasciati alle spalle, molti altri casi si trattava di strumenti come curette osso, pinze, garze, forbici, ganci nervose e pinze dei tessuti che possono essere facilmente trascurato se non attento. Secondo un rapporto del 2008 dal Dipartimento di Salute e Servizi Umani Agenzia 'per la Sanità e la ricerca di qualità, su uno conservato oggetto estraneo è stato lasciato alle spalle su ogni 5.500 interventi chirurgici. Questa statistica è stata raccolta dopo un'analisi di quasi 200.000 operazioni.

Quando uno strumento chirurgico viene lasciato indietro, la reazione del corpo è spesso per incapsulare materiale. La calcificazione e l'accumulo di grasso possono formare intorno alla massa, che alla fine potrebbe apparire come una cisti o tumore. Che un medico crede inizialmente potrebbe essere una massa di tessuto anomalo su un x-ray potrebbe effettivamente essere i resti di un intervento chirurgico che, fino ad allora, era considerato un successo.

Esami radiologici possono facilmente individuare alcuni strumenti come pinze o uncini nervose, ma garza o una spugna potrebbero essere incapsulato così in grasso e di tessuto che sembrerà essere un tumore potenzialmente maligne. La maggior parte dei produttori di questi elementi nel 2011 includono fibre radiopachi che possono essere rilevati dai radiologi. Chirurghi ei loro assistenti spesso contano strumenti al termine di un procedimento prima della chiusura di un paziente. Alcune tecnologie come codici a barre e di rilevazione a radiofrequenza consente chirurghi utilizzare uno scanner per accertare rapidamente se nulla è stato lasciato al suo interno.

  • In casi rari, Gossypiboma può derivare da uno strumento chirurgico che è stato lasciato all'interno del paziente dopo una procedura.
  • Gossypiboma può causare sintomi simil-influenzali.
  • Quando una spugna o un altro apparecchi chirurgici è lasciato all'interno di un paziente che ha subito un intervento chirurgico, la diagnosi risultante è chiamato Gossypiboma.
  • Spugne chirurgiche sono il materiale più comune lasciato durante interventi chirurgici.