Che cosa è Etanolo biomassa?

Etanolo biomassa è materiale organico che è adatto alla produzione di etanolo. Il mais è un esempio notevole e diffuso di questo, ma altre fonti possono includere alghe, verga, e altre colture cellulosici. Sourcing biomassa è una preoccupazione per alcuni produttori di etanolo, in quanto hanno bisogno di accedere a materiali che sono energia densa e può essere convertito in etanolo in modo efficiente. In alcuni ambienti, la biomassa sourcing è oggetto di dibattito polemico.

Il termine "biomassa" si riferisce più in generale materiale organico, materiale di scarto classico che non può essere consumato o utilizzata in processi industriali. Il termine è usato anche in ecologia per parlare del materiale totale impianto in una determinata area, con biomassa di essere una preoccupazione e la biodiversità. Biomassa Etanolo possono infatti essere utilizzati in processi industriali, e alcune fonti di biomassa sono in realtà fonti di cibo.

Per produrre etanolo, la biomassa deve essere convertito in modo che la sua energia è disponibile sotto forma di un combustibile che le persone possono usare. La produzione di etanolo si basa sull'utilizzo di biomasse di etanolo che richiede meno energia per crescere e convertire quello che produce. Altrimenti, il processo sarebbe inefficiente, rendendo etanolo una scelta povera di combustibile alternativo. Colture come switchgrass sono buoni candidati perché richiedono molta meno energia per crescere, e la tecnologia per la raffinazione di etanolo da biomassa per trasformarlo in etanolo sta migliorando tutto il tempo, aumentando l'efficienza con cui l'etanolo può essere estratto.

Alcuni hanno suggerito che trattando colture alimentari commestibili come mais come l'etanolo da biomassa, l'industria dell'etanolo potrebbero compromettere la stabilità della fornitura di cibo, in quanto gli agricoltori potrebbero essere più inclini a piantare colture alimentari per l'utilizzo in produzione di etanolo. Colture non alimentari utilizzati come etanolo biomassa potrebbero teoricamente soppiantare colture alimentari, riducendo il cibo disponibile sul mercato. Tuttavia, i sostenitori di etanolo ritengono che tali squilibri possono essere evitati con la gestione del territorio riflessivo, e che la produzione di etanolo da biomassa non devono incidere sulla produzione alimentare.

Un problema secondario con energia dell'etanolo è che molti governi pesantemente sovvenzionano la produzione di etanolo da biomassa. I critici suggeriscono che le sovvenzioni hanno appoggiato un mercato artificiale, e che la rimozione dei sussidi dovrebbero permettere alle persone di vedere se c'è davvero un mercato per l'etanolo. I sostenitori sottolineano che le sovvenzioni simili sono in atto per molte colture e industrie, e che a volte i sussidi sono necessari per sostenere un'industria nascente fino a che non può raggiungere l'indipendenza. Secondo questa teoria, la necessità di sovvenzioni sarebbe gradualmente diminuire la produzione di etanolo e la domanda di etanolo maggiore.

  • Etanolo.
  • Crescere mais che è necessario per l'etanolo toglie risorse che potrebbero essere utilizzati per fornire cibo per le persone.