Che cosa è Emoperfusione?

Emoperfusione è una procedura medica che viene utilizzato per purificare il sangue di tossine. Durante questo processo il sangue viene fatto passare attraverso un materiale adsorbente che attira sostanze tossiche. Il materiale adsorbente è solitamente carbone attivo o carbone attivo fissato ad una superficie solida all'interno di una colonna. Durante il trattamento, il sangue patientâ € s viene fatto passare attraverso la colonna e tossine legano al materiale adsorbente, permettendo al sangue di fluire purificato su colonna. Questo processo continua fino a quando tutto il materiale tossico possibile è stato rimosso dal sangue.

Emoperfusione è di solito effettuata per uno dei tre motivi. Innanzitutto, questo processo è usato come trattamento di supporto per le persone che si sottopongono a trapianto di fegato. Prima e dopo il trapianto stesso, pazienti sottoposti pulizia del sangue in modo che il fegato appena trapiantato non è sovraccaricato. Emoperfusione è anche un tipo di dialisi, che viene usato come trattamento di sostegno per persone con insufficienza renale. Infine, il procedimento viene utilizzato come un trattamento medico di emergenza in caso di un paziente ha ingerito una grande quantità di una sostanza che è tossica per i reni, come i barbiturici. In questo caso il sangue viene purificato per prevenire insufficienza renale acuta.

Emoperfusione può rimuovere con successo le tossine o prodotti di scarto che sono presenti nel sangue un patientâ € s. In alcuni casi, tuttavia, le tossine o rifiuti hanno lasciato il sangue ed è entrato tessuti. In questo caso, questo tipo di trattamento non può rimuovere tutte le tossine, e può ancora verificarsi danni renali o altri sintomi di tossicità. Questo è un problema comune con overdose antidepressivi triciclici, in cui il trattamento può rimuovere la maggior parte del farmaco dal sangue, ma quando viene eseguita una grande quantità di farmaco è già inserito tessuti.

Il processo di emoperfusione può richiedere fino a tre ore. All'inizio del trattamento, il paziente è dotato di due cateteri: uno è posto in un'arteria nel braccio, e il secondo viene posto nella grande vena vicina nello stesso braccio. Entrambi i cateteri sono collegati all'unità di trattamento, che comprende la colonna di materiale adsorbente, e il catetere inserito nella vena è anche collegato ad un monitor della pressione del sangue. Durante il trattamento, il paziente viene somministrato piccole dosi di eparina per prevenire la coagulazione del sangue.

Ci sono alcuni rischi ed effetti collaterali relative a questo processo. Sebbene dosi regolari di eparina sono date durante tutta la procedura, coagulazione del sangue è ancora un potenziale problema. Inoltre, l'eparina può aumentare il rischio di sanguinamento incontrollato per un breve periodo dopo il trattamento. L'infezione è un rischio se l'apparecchiatura non è sterilizzato adeguatamente; tuttavia finché trattamento è effettuato da qualcuno che sia adeguatamente qualificato, questo rischio è minimo.

  • Emoperfusione è un particolare tipo di dialisi usato spesso per pazienti con trapianto di fegato.
  • Emoperfusione è un tipo di dialisi, che viene usato come trattamento di sostegno per persone con insufficienza renale.