Che cosa è Disaster Turismo

Disaster turismo è la pratica di un viaggio in aree che hanno recentemente sperimentato catastrofi naturali o provocate dall'uomo. Le persone che partecipano a questo tipo di viaggio sono in genere curioso di vedere i risultati del disastro e spesso viaggiano come parte di un gruppo organizzato. Molte persone hanno criticato il turismo disastro come lo sfruttamento della miseria umana e di una pratica che svilisce ed umilia residenti locali. Altri sostengono che il turismo nelle zone devastate in grado di offrire una spinta per l'economia locale e sensibilizzare l'incidente, entrambi i quali sono spesso necessari dopo una tragedia. Va notato che il turismo disastro è separato e distinto dagli sforzi dei gruppi umanitari che possono portare in squadre di lavoro da fuori area di assistere a pulizia, ricostruzione, e la fornitura dei servizi necessari ai residenti locali.

Quando una regione geografica subisce un grave incidente, i media possono trascorrere molto tempo riferire sulla situazione e la condizione dei residenti locali. In alcuni casi, questa segnalazione può ispirare la curiosità in individui che possono avere difficoltà a comprendere l'entità della situazione. Come risultato, alcune persone effettivamente visitare le zone colpite in modo che possano sperimentare la situazione in prima persona. Questi individui sono tipicamente motivati ​​da curiosità e non necessariamente in programma di partecipare a operazioni di soccorso per aiutare la ricostruzione delle comunità che visiteranno. In alcuni casi, coloro che partecipano al turismo disastro sarà semplicemente recarsi in una zona da soli, mentre altri l'acquisto di un pacchetto turistico da un viaggio d'affari.

Alcuni individui che hanno riferito sul disastro turismo nota che alcuni residenti locali, funzionari di governo, e sostenitori della comunità trovano la pratica inquietante. Detrattori Disaster turismo ritengono che la pratica è insensibile, a quanto pare i cittadini privati ​​e la loro miseria in un'attrazione turistica. I cittadini non sono compensati direttamente per la loro partecipazione alla "attrazione" e in genere non danno loro il permesso di farsi fotografare o osservato dai turisti. Inoltre, i detrattori sostengono inoltre che la presenza di turisti, in particolare quando ha traghettato circa in grandi pullman o viaggiano in grandi gruppi, può interferire con i soccorsi legittimi. I sostenitori del turismo disastro sostengono che il turismo porta in contanti necessari per un settore, che è importante per stabilizzare l'economia e la creazione di nuovi posti di lavoro. Senza il reddito dal turismo, i sostenitori affermano, aree disastrate-afflitti avranno difficoltà a ristabilire le loro comunità.

In alternativa al turismo disastro, molti gruppi caritatevoli offrono agli individui la possibilità di viaggiare in aree colpite da disastri come parte di un gruppo di lavoro. Questi gruppi di lavoro con le organizzazioni locali per ricostruire le comunità e fornire servizi caritativi e anche di trasferimento per i residenti che hanno perso le loro case, posti di lavoro, e le famiglie. Mentre ci può essere qualche opportunità per il turismo durante questi viaggi, l'enfasi del viaggio è sull'assistenza comunità piuttosto che viaggi da diporto.

  • In viaggio verso le zone sinistrate come parte di un gruppo di lavoro che offre assistenza è una alternativa al turismo disastro.
  • I critici del turismo disastro dicono che trasforma un luogo devastato dove persone soffrono in un'attrazione turistica.
  • Alcuni turisti potrebbero sorvegliare una zona disastrata dal cielo.
  • Le persone che partecipano al turismo disastro possono assistere con sforzi di ricostruzione.