Che cosa è diatesi emorragica?

Diatesi emorragica è un disturbo che coinvolge la tendenza a emorragia, o sanguinare. Ipocoagulabilità, che è anormale coagulazione del sangue, provoca questa condizione. In realtà ci sono diversi tipi di diatesi emorragica, che vanno da lievi a gravi. La condizione è nota anche come sanguinamento tendenza o predisposizione.

Il verificarsi di diatesi emorragica è tracciato a coagulopatia. Conosciuto anche come disturbi di coagulazione o disturbo della coagulazione, denota l'incapacità del sangue di formare coaguli in modo normale. Ipocoagulabilità è un tipo di coagulopatia, che si verificano quando la coagulazione del sangue è troppo lento.

Ipocoagulabilità traduce nella riduzione delle piastrine, che sono coinvolti nel processo di coagulazione del sangue. Questo a sua volta porta ad un eccessivo sanguinamento. Due fattori che possono anche contribuire a diatesi emorragica sono la sindrome di Cushing, assottigliamento della pelle; e l'incapacità del corpo di guarire ferite rapidamente, scorbuto essere una causa di questo.

Forme acquisite di diatesi emorragica può essere attivato da condizioni come la leucemia. Questo è il cancro del midollo osseo o sangue che comporta la riduzione delle piastrine. Inoltre, una carenza di vitamina K è noto per provocare massiccia sanguinamento incontrollato.

Diatesi emorragica può anche essere genetica. Alcune persone non hanno i geni necessari per la produzione di elementi di coagulazione. Due esempi di malattie genetiche legate a coagulopatia sono l'emofilia e la malattia di von Willebrand (vWD).

Emofilia è una collezione di malattie genetiche ereditarie caratterizzate da ridotti livelli di sangue fattori plasma coagulazione. vWD, la malattia più comune della coagulazione genetica, riguarda la riduzione di una proteina multimerica necessaria per l'adesione piastrinica. Prende il nome per l'internista finlandese che per primo descrisse la condizione. Forme genetiche molto più rare di diatesi emorragiche includono la sindrome di Bernard-Soulier, tromboastenia di Glanzmann e la sindrome di Wiskott-Aldrich.

Il sintomo più comune di diatesi emorragica è la porpora, che è una macchia rossa o viola che si verifica quando i capillari sotto la raffica pelle. Possono anche essere chiamati petecchie o ecchimosi, a seconda delle loro dimensioni. Altri segni comprendono eccessivo sanguinamento del naso, sanguinamento delle gengive, e sangue nelle feci.

Trattamento di diatesi emorragica può variare, in quanto ci sono diversi tipi di disturbo, anche se tutti i metodi sono uguali nel senso che mirano a ridurre la quantità di sanguinamento. Alcuni trattamenti includono la terapia plasmaferesi, anticoagulanti e trasfusioni di piastrine. Da questi trattamenti, i pazienti possono sperimentare complicanze come sanguinamento dei tessuti molli; anemia, o la riduzione del numero dei globuli rossi; ed emorragia cerebrale, o sanguinamento nel cervello.

  • Sanguinamento nel cervello può verificarsi come risultato di una lesione cerebrale traumatica.
  • La sindrome di Cushing può contribuire a diatesi emorragica.
  • Sanguinamento eccessivo può rendere il polso radiale praticamente inosservabile.
  • Gli individui affetti da diatesi emorragica non dovrebbe donare il sangue.
  • Eccessivo sanguinamento dal naso può essere un segno di diatesi emorragica.