Capire sindrome del tunnel carpale

Tutto quello che sai è che non si può sollevare un altro dialogo, digitare una chiave più, o una sorta più busta perché il dolore alla mano o al polso è praticamente insopportabile. Potrebbe essere anche raggiunto il punto in cui prendere una pausa e agitando le tue mani per allentare in su non offrono sollievo dal dolore. Questo, il mio amico, è probabilmente la sindrome del tunnel carpale, e ci sono trattamenti disponibili che vi aiuterà a sbarazzarsi di, o limitare il ripetersi di, i sintomi dolorosi associati con la condizione. Fortunatamente, sindrome del tunnel carpale è né grave né provoca danni permanenti se trattati nelle sue fasi iniziali. Ci sono sintomi associati con la condizione che si può guardare per identificare, tra cui:

  • Avete difficoltà afferrare oggetti o contenitori di apertura?
  • Stai vivendo intorpidimento e formicolio nel pollice, indice e medio?
  • Avete una debolezza generale nel vostro pollice limitando il suo utilizzo nel cogliere elementi?
  • Ti senti persistente o dolore lancinante nel vostro polso, mano, e avambraccio?
  • Fa l'aumento dolore quando si è costretti a usare la mano e il polso più del solito?

Oltre ai movimenti ripetitivi associati con il vostro lavoro e la vita quotidiana, si dovrebbe prendere nota di altre possibili cause che possono essere alla base dello sviluppo della sindrome del tunnel carpale. Anche se questi non sono i soliti sospetti, possono certamente contribuire, e tutte le possibili fonti dovrebbe essere discusso con il medico. Se avete recentemente slogata o ferito la mano o al polso, questo può avviare la condizione, e si consiglia il medico di prendere una radiografia perché a volte le fratture possono verificarsi alle ossa minori senza l'entità del danno in corso di realizzazione. Le nostre belle mamme-to-be hanno un disturbo più da aggiungere alla loro lista di cambiamenti fisici a causa del tunnel carpale può verificarsi negli ultimi mesi di gravidanza. Quindi, non solo fa il vostro mal di schiena, ma le mani potrebbero farmi male, troppo. Su una nota più grave, malattie sistemiche, come il diabete, la tiroide, e l'artrite reumatoide, sono stati conosciuti per essere responsabile per lo sviluppo di sindrome del tunnel carpale.

Per effettuare una corretta diagnosi, un medico può effettuare una o più delle seguenti prove:

  • Esame obiettivo: Consiste delle mani e dei polsi, avambracci a gomiti, spalle e collo da controllare per il dolore, gonfiore, la tenerezza, la radiazione di calore, o di scolorimento. Il medico può anche fare un esame del sangue di presentare per le prove di laboratorio per escludere diabete e tiroide, o ordinare una radiografia per escludere l'artrite reumatoide e le fratture inosservati.
  • Phalen Test: usato per identificare la flessibilità del polso, la prova consiste medico avere il posto paziente gli avambracci in posizione verticale con le dita rivolte verso il basso, e la pressatura il dorso delle mani, per vedere se i sintomi tipici di formicolio e intorpidimento sviluppare in 1-2 minuti.
  • Tinel Test: Questa è una procedura molto semplice che richiede al medico di premere direttamente sulla superficie del nervo interessato situato nel polso. Il test è positivo se il paziente avverte subito una sensazione di formicolio, o un dolore lancinante improvviso attraverso il polso.
  • Prove Elettrodiagnostica: Ci sono alcuni in questa categoria: 1) elettrodi sono collegati al polso e scoppi di corrente elettrica sono inviati attraverso di essi; poi, la velocità in cui il nervo interessato trasmette impulsi vengono misurati. Se è una risposta lenta, c'è un problema; 2) elettromiografia usa un ago molto sottile inserito nel nervo interessato, e il monitoraggio dell'attività elettrica indicherà se ci sono danni al nervo; 3) ecografica viene utilizzato per determinare danni ai nervi nei polsi.

Per gli individui con diagnosi di sindrome del tunnel carpale esistono trattamenti non chirurgici (ad esempio farmaci, esercizi, terapie alternative,) nonché trattamenti chirurgici per i casi più gravi. Il medico discuterà il piano di trattamento più appropriato per la situazione particolare.