Quali sono i pro ei contro di prendere interferone per l'epatite B?

Il vantaggio principale di utilizzare interferone per l'epatite B è il tasso di risposta relativamente alto tra i pazienti. Trattamento sé è generalmente semplice e consiste di un programma regolare di iniezioni. Prendendo interferone per l'epatite B non è priva di difetti, tuttavia, come il trattamento è stato trovato per avere numerosi effetti collaterali fisici. La terapia interferone è anche costoso; oltre alle iniezioni, richiede un monitoraggio costante del sangue del paziente per rilevare eventuali risposte positive o negative al trattamento. Il tasso di successo meno del 50 per cento e il rischio di effetti collaterali dannosi potrebbero essere poco attraente per le persone con risorse limitate.

In molti individui, una infezione da epatite B è considerata acuta e può essere cancellato dai loro sistemi senza trattamento a tutti. I pazienti che necessitano di interferone per conto trattamento dell'epatite B per meno dell'1 per cento di tutti i casi. Nel caso in cui l'infezione è cronica, trattamento diventa necessario per evitare gravi danni al fegato, che, a sua volta, può mettere a repentaglio la vita del paziente.

L'interferone è una sostanza presente naturalmente nel corpo umano che gioca un ruolo fondamentale nella difesa del sistema da attacchi virali, comprese quelle causate dal virus dell'epatite B. Il trattamento dell'epatite B normalmente coinvolge l'interferone alfa-2B, ma può anche includere Alpha-2A. Iniettare l'interferone può aiutare a migliorare la capacità del paziente di combattere naturalmente epatite B soffocando la capacità del virus di replicare.

Utilizzando interferone per l'epatite B è stato trovato per influire positivamente quelli con la malattia. Circa il 45 per cento dei pazienti che si sottopongono a trattamenti settimanali per quattro-sei mesi di relazione sintomi alleviati: la nausea, dolori del corpo, vomito e altri segni associati alla malattia sono notevolmente ridotti. Circa il 35 percento dei pazienti riferirà risposta a lungo termine al trattamento, mentre circa 20 a 25 percento dei pazienti risponde abbastanza favorevolmente al trattamento che il virus è completamente eliminata dai loro sistemi. Il tasso di successo di utilizzare interferone per l'epatite B varia a seconda struttura genetica del paziente e quella del virus dell'epatite B stesso.

Elevati livelli di interferone in alcuni individui portano a sintomi simil-influenzali, come la fatica e febbre. I pazienti hanno anche riferito vivendo il dolore del corpo, insonnia, e secchezza delle fauci. Altri possibili effetti indesiderati di utilizzare interferone per l'epatite B comprendono una maggiore irritabilità, facoltà mentali deteriorate, e anche lo sviluppo di ipertiroidismo. Come tale, i trattamenti dell'epatite alternativi sono raccomandati per le persone che hanno una storia di problemi di salute, nel cuore o del sistema nervoso.

  • Un campione di sangue può rivelare una misurazione accurata di epatite B immunità.
  • Il termine "epatite" si riferisce a infiammazione e gonfiore del fegato.
  • Sintomi di epatite B includono dolore addominale, ingiallimento della pelle e urine scure.
  • Elevati livelli di interferone può portare ad affaticamento e febbre in alcuni individui.