Qual è il bilancio del Potere?

L'equilibrio di potere è il concetto per cui un governo è organizzato per fornire un certo livello di controllo tra il governo federale e organi di governo più piccole come stati o province. In generale, questo concetto è noto come il federalismo. Questo equilibrio di potere può essere sia prevalentemente spostata al governo centrale o dei corpi più piccoli a seconda della particolare struttura la nazione ha scelto.

Gli Stati Uniti è considerato un tipo di federazione noto come repubblica presidenziale costituzionale federale. Ciò significa che il potere è costituzionalmente applicata a livello federale e lascia agli Stati di decidere come vogliono emanare leggi a livello divisionale. Utilizzando una democrazia rappresentativa, i cittadini eleggono portavoce di servire in qualità di legislatori ed esecutivo. Secondo la costituzione del paese, il governo federale può agire solo su alcuni aspetti predeterminati dalla legge, mentre tutte le altre materie devono essere manipolati dagli Stati.

Gran parte della struttura del governo federale degli Stati Uniti è impostato per fornire pesi e contrappesi supplementari al fine di mantenere il sistema di abusare dell'autorità. L'equilibrio di potere è suddiviso in tre rami: esecutivo, legislativo e giudiziario. Uniti condividono anche un certo livello di potere con i comuni all'interno dei loro confini. Città e paesi eleggono i funzionari locali che controllano il potere centrale dello Stato.

A livello federale, l'esecutivo è guidato dal presidente degli Stati Uniti. Lui o lei è aiutato da un Vice Presidente che supervisiona il Senato. Il presidente nomina un gabinetto, giudici della Corte Suprema e altri ufficiali di servire a una capacità amministrativa. Molti di questi sono soggetti ad approvazione del Senato. Per quanto riguarda il potere, il presidente serve come comandante in capo delle forze armate della nazione e ha il diritto di stabilire ordini esecutivi. Il resto del ramo può impostare la politica e far rispettare le leggi.

Il ramo legislativo è impostato come un Congresso bicamerale, composto da un Senato e Camera dei Rappresentanti. Senatori servono per i termini di sei anni, mentre i rappresentanti servono per due. Ogni stato è emesso due senatori e un numero proporzionale di rappresentanti in base alla popolazione. Il Congresso ha il diritto di fare le leggi federali, il controllo delle attività finanziarie della nazione, di approvare i trattati con corpi estranei, mettere sotto accusa esecutivo e giudiziario membri e dichiarare guerra.

Il ramo giudiziario degli Stati Uniti è il terzo pezzo del saldo federale di potere, progettato per interpretare le leggi stabilite dal Congresso e ribaltare quelli che ritiene incostituzionale. L'intero sistema è composto dalla Corte Suprema e diversi corti federali in tutto il paese. I membri sono generalmente posizionati in panchina per tutta la vita senza essere eletto dai cittadini.

Al fine di garantire un equilibrio di potenza, i governi statali impiegano un sistema quasi identico, ad eccezione del Nebraska, che utilizza un legislatore unicamerale. Invece di un presidente, tuttavia, gli Stati hanno una posizione di potere nel ramo esecutivo conosciuto come un governatore. A seconda dello stato, giudici e funzionari di gabinetto sono eletti dal voto popolare, mentre altri sono nominati dall'esecutivo. Uniti in genere hanno il ricorso di citare in giudizio il governo federale per le violazioni dei diritti costituzionali attraverso il sistema giudiziario federale. Inoltre, il fatto che il ramo legislativo è scelto da ciascuno Stato, dà ai cittadini della circoscrizione il regresso via elezioni.

  • Il Senato e la Camera si riuniscono nella costruzione capitale degli Stati Uniti.
  • La Corte Suprema degli Stati Uniti e il resto del potere giudiziario comprendono un aspetto dell'equilibrio federale di potere all'interno del governo degli Stati Uniti.
  • La Costituzione garantisce un certo potere al governo federale e alcuni per gli stati.