Chi è Golda Meir?

Golda Meir era il quarto Primo Ministro di Israele. Ha vissuto 1898-1978, è stato servito in carica per cinque anni, tra il 1969 e il 1974. Era conosciuta come la Lady di Ferro, un termine che in seguito sarebbe stato utilizzato per descrivere il primo ministro Margaret Thatcher della Gran Bretagna. Ad oggi, Golda Meir è l'unica donna ad aver servito come primo ministro di Israele, ed è stato il terzo primo ministro femminile nel mondo, e il primo a raggiungere questa posizione, senza alcuna influenza di famiglia.

Golda Meir è nata a Kiev, in quella che oggi è l'Ucraina e all'epoca era parte dell'Impero russo. Ha lasciato per gli Stati Uniti all'età di otto anni, e lei e la sua famiglia si stabilì in Wisconsin. Fin da Golda Meir era un organizzatore e una donna brillante, organizzando raccolte fondi per le sue lezioni e diploma come valedictorian dal suo liceo.

Con il tempo aveva 16, Golda Meir era stato introdotto al sionismo, e divenne attivo nel movimento sionista socialista. Golda Meir era sposato a 19 anni, e sperava di passare subito dopo in Palestina come parte del primo insediamento sionista, ma lo scoppio della prima guerra mondiale interruppe quel piano, e lei invece impostato le sue energie per la raccolta di fondi negli Stati Uniti a sostenere il sionista circolazione all'estero.

Dopo la guerra, nel 1921 Golda Meir si diresse verso la Palestina con il marito a partecipare a un kibbutz. Fu ben presto nominato il kibbutz 'rappresentante della Federazione del Lavoro, a cominciare dalla parte più politica della sua vita. Qualche anno dopo fu eletto segretario del Consiglio della donna del lavoro, e dopo qualche anno è diventata una parte del Comitato Esecutivo, alla fine l'aumento di essere il capo del Dipartimento politico.

Nel 1938 Golda Meir era il rappresentante dalla Palestina alla riunione convocata dal presidente Roosevelt per parlare della persecuzione nazista degli ebrei. Dopo aver ascoltato la prevaricazione e scuse da parte i rappresentanti dei diversi governi sul perché non potevano aiutare gli ebrei, ma esprimendo la loro simpatia comunque, Golda Meir notoriamente osservò: "C'è solo una cosa che spero di vedere prima di morire e che è che il mio popolo non dovrebbe avere bisogno di espressioni di simpatia più. "

In testa fino allo stato di Israele dopo la guerra, Golda Meir ha svolto un ruolo importante sia nei negoziati e la raccolta di fondi. Ha viaggiato per gli Stati Uniti per raccogliere fondi, e ha sollevato più di otto volte tanto quanto la maggior parte la gente si aspettava. Ha inoltre si travestì da una donna araba, solo pochi giorni prima che Israele si dichiarò uno stato, per visitare il re di Transgiordania, per incoraggiarlo a non partecipare con altri stati arabi dovrebbero proclamare guerra a Israele. Ha chiesto che lei non ha fretta di dichiarare lo stato ebraico, al quale Golda Meir notoriamente rispose: "Abbiamo aspettato per 2000 anni. È che fretta? "

Golda Meir era uno dei ventiquattro firmatari della Dichiarazione d'indipendenza israeliana nel 1948, ed è stato il primo ambasciatore in Unione Sovietica. L'anno dopo è stato eletto alla Knesset, e servito come il ministro del Lavoro fino al 1956. Nel 1956 divenne ministro degli Esteri, guidato dal primo ministro David Ben-Gurion, che più tardi uno dei suoi più grandi ammiratori.

Nel 1969 Golda Meir è stato eletto primo ministro di Israele, e ha servito fino al 1974. Nel 1973 l'intelligenza ha cominciato ad apparire suggerendo la Siria stava progettando un attacco su Israele. Ingresso era mista, come lo erano le raccomandazioni di Golda Meir. Un campo voluto un attacco preventivo contro la Siria, mentre l'altro ha osservato che questo avrebbe sicuramente alienare gli Stati Uniti, e tagliare ogni possibilità di aiuto militare israeliano potrebbe aspettare. Alla fine, Golda Meir ha scelto di aspettare ad un alto livello di preparazione, ma non iniziare un attacco. In seguito alla guerra dello Yom Kippur, le accuse di cattiva gestione della situazione volavano da tutte le parti.

In definitiva Meir è stato scagionato da ogni responsabilità per cattiva gestione della situazione da una sonda, e il partito apparteneva a vincere le elezioni, ma si è dimesso in ogni caso, citando una sensazione che era la volontà del popolo. Meir ha continuato a svolgere un ruolo nella politica israeliana fino alla sua morte per cancro nel 1978 all'età di 80 lei rimane una delle figure più monumentali e memorabili della storia di Israele, e una figura emblematica della politica in tutto il mondo.

  • Golda Meir servito come primo ministro di Israele 1969-1974.