Che cosa è una società estera controllata?

05/24/2011 by admin

Una società estera controllata è un'entità in un'altra nazione utilizzato dagli investitori per ridurre la pressione fiscale nel suo paese natale. Questi possono includere una multinazionale che opera in un paese straniero o semplicemente una società privata con sede a un'altra giurisdizione fiscale. Molte nazioni con leggi fiscali sofisticati considerano questi investimenti come una forma di paradiso fiscale o scudo fiscale e quindi a volte contribuiscono alla evasione fiscale. Al fine di mitigare questo caso, le regole vengono messe in atto da questi paesi per limitare la quantità di denaro che può essere differita dalla tassazione. Il più delle volte, le entità corporation straniere controllate sono stabiliti in zone con aliquote basse.

Molte aziende di creare paradisi fiscali, come una società estera controllata per evitare di essere tassati sul reddito. La maggior parte dei paesi non FISCALE sui loro guadagni fino a quando i fondi sono distribuiti attraverso i dividendi. Le aziende utilizzano modo il concetto è creando una filiale in un paese straniero a basso tassati in cui i dividendi sono investiti. Questo denaro viene prestato di nuovo al socio, piuttosto che pagare per loro. Ciò significa che il denaro è sostanzialmente esentasse.

Prima di leggi moderne, agenzie fiscali hanno avuto scarso ricorso in cui tentare di raccogliere su questi fondi. Nel 1962, gli Stati Uniti ha stabilito una serie di norme relative all'utilizzo di una società estera controllata nel tentativo di limitare questa attività. In sostanza, queste leggi necessarie qualsiasi azionista che opera nel Paese di dichiarare tali versamenti dall'entità come reddito. Queste leggi, tuttavia, possono essere applicate solo sulle persone che controllavano almeno il 10 per cento della società o per le imprese che hanno tenuto il 50 per cento. I reclami sono richieste su eventuali royalties, gli affitti, gli interessi, i dividendi o altri proventi che passano attraverso una società estera controllata.

Nel Regno Unito, queste leggi sono essenzialmente la stessa cosa con una importante eccezione, nel senso che non si applicano ai singoli azionisti, solo le società. Questo richiede che la società dispone di un 40 per cento o più quote di controllo nella società straniera controllata. Regno Unito leggi richiedono il pagamento di tassa su questi fondi, ma il tasso di imposizione è inferiore se l'entità si trovavano sul mercato interno. Questo può anche essere rinviata se la società paga il 90 per cento dei suoi fondi sotto forma di dividendi ogni anno o se si trova in un paese che il Regno Unito non considera una nazione paradiso fiscale.

La Germania ha anche regole forti per quanto riguarda questi paradisi fiscali che si applicano alle persone e alle imprese che controllano il 50 per cento o più del capitale dell'entità. Secondo la legge, la società può rinunciare tassazione supplementare se il 25 per cento del reddito passivo che si terrà dal corpo è tassato dalla Germania. Unico alla regola società straniera controllata tedesca è il fatto che il paese ha stabilito molte eccezioni con alcuni paesi tramite i trattati.

Molte altre nazioni hanno anche norme in materia di società straniere. Giappone richiede imposizione di entità che operano in altri paesi, ma non pagano le tasse in questo paese. Nuova Zelanda, Australia e Svezia hanno stabilito le regole, ma consentire alle imprese di stabilire una entità senza ramificazioni fiscali in alcuni paesi autorizzati.

  • La Germania ha regole forti in materia di paradisi fiscali che si applicano alle persone e alle imprese che controllano il 50 per cento o più del capitale dell'entità.
  • Molte aziende creano controllate imprese straniere al fine di evitare di essere tassati sul reddito.

Articoli Correlati