Che cosa è una politica della porta aperta?

10/01/2013 by admin

Nel commercio internazionale, una politica della porta aperta è un accordo che un paese si aprirà commercio anche per i governi stranieri. Questo può venire sia come porte aperte o come un impegno per la parità di condizioni per le imprese straniere. Una politica della porta aperta significa qualcosa di leggermente diverso nel mondo degli affari. Quando le organizzazioni implementano politiche porte aperte, l'idea è che le porte degli uffici dei manager, supervisori, o altre figure di autorità effettivamente rimanere aperti. Questo serve come un invito ai dipendenti di esprimere liberamente domande o dubbi in qualsiasi momento.

La metafora della porta è stata a lungo una popolare quando si parla di commercio. Una politica della porta aperta in regime commerciale di un paese significa essenzialmente che i porti e le opportunità del paese sono a disposizione di chiunque. Non sono necessari tasti o permessi speciali.

Uno degli usi più noti dell'immaginario porta aperta ai negoziati commerciali è l'accordo 1889 Open Door che gli Stati Uniti ha aperto la strada al fine di mantenere le porte della Cina aperta al commercio estero pari. La politica è stato progettato per essere un accordo tra i principali operatori del giorno - Giappone, Russia, Francia, Germania, Italia e Regno Unito - che stabiliscono che nessuno avrebbe preso il potere predatorio sulla Cina. Stabilità in Cina era parte della porta politica, ma così è stato costante l'apertura della Cina al commercio degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti non voleva perdere la Cina come partner commerciale e orchestrato la politica, in parte per garantire che nessun altro paese ha chiuso gli Stati Uniti fuori. Questa politica della porta aperta è rimasto in vigore fino agli albori della seconda guerra mondiale.

Una politica della porta aperta può anche essere un aspetto della politica commerciale nazionale. In questo contesto, un governo dichiara che è una porta aperta per il commercio estero, di solito sotto forma di imprese che desiderano delocalizzare. Questi tipi di politiche delle porte aperte sono spesso in coppia con i requisiti fiscali favorevoli e altri incentivi al fine di incentivare la crescita economica.

Nel mondo aziendale, la frase "politica della porta aperta" ha un significato molto più letterale. Una politica della porta aperta in questo contesto è una politica, sia ad hoc o addirittura memorialized, che stabilisce che i dipendenti possono fare domande o sollevare lamentele con i loro dirigenti o supervisori in qualsiasi momento. I manager devono tenere le porte aperte, che li rende più accessibili ai loro dipendenti.

Politiche aprire la porta sono comuni anche nel mondo accademico. Un professore potrebbe adottare una politica della porta aperta, per esempio, che darebbe ai suoi studenti il ​​diritto di porre domande o incontrarsi con lui ogni volta che lo trovano nel suo ufficio, anche se non hanno fatto un appuntamento. Politiche delle porte aperte della scuola a volte riguardano anche l'apertura delle aule. Studenti in un sistema porta aperta possono essere in grado di sedersi liberamente in su lezioni in corsi per i quali non sono iscritti, o genitori possono essere in grado di osservare in classe dei loro figli, senza alcun preavviso.

  • Politiche aperte porte permettono a chiunque di partecipare governative o giudiziarie incontri.

Articoli Correlati