Che cosa è un processo elettrolitico?

Il processo elettrolitico è tipicamente usato per raffinare sostanze come metalli o per estrarre materiali da una soluzione. Ci sono tre componenti principali che sono necessari per ogni processo elettrolitico, che sono energia elettrica, una sostanza che contiene ioni liberi, e due oggetti di agire come elettrodi. La presenza di una corrente elettrica che scorre attraverso l'elettrolita può causare una reazione chimica che non sarebbero altrimenti verificarsi spontaneamente. Nella raffinazione di metalli, atomi di una sostanza impura sono causati da trasferire ad un catodo puro dovuta al flusso di elettricità. Il processo elettrolitico può anche essere usato per estrarre sostanze, come la raffinazione idrogeno dall'acqua.

Per poter utilizzare l'elettrolisi definire metallo, entrambi gli elettrodi saranno tipicamente fatti di tale materiale. Un minerale impura o lega possono essere utilizzati per l'anodo e il catodo è realizzato in forma pura. L'elettrolita conterrà anche lo stesso metallo in forma di ioni liberi che si svolgono in soluzione. Quando una corrente elettrica viene applicata agli elettrodi, può scorrere tra loro attraverso l'elettrolita. Questo tenderà a causare ioni dalla soluzione per fissare all'elettrodo corrispondente, a seconda che essi sono positivamente o negativamente cariche, con conseguente atomi di metallo puro raccogliendo sul catodo.

Il processo elettrolitico può anche essere usato per placcare un metallo con un altro o per incisione decorativo. Questi usi del processo sono molto simile al metodo di raffinazione, se rivestimento un metallo con un altro è denominato galvanoplastica. L'uso del processo elettrolitico per l'incisione utilizza tipicamente acrilici e altre sostanze per rivestire il metallo, ed è talvolta indicato come electroetching.

Gas, come l'idrogeno, possono anche essere raffinato utilizzando il processo elettrolitico. L'acqua è chimicamente composto da idrogeno ed ossigeno, e una corrente elettrica può essere usato per dividere in questi componenti. L'anodo e catodo sono realizzate ciascuna della stessa sostanza, tipicamente acciaio inossidabile o altro metallo inerte.

Quando la corrente viene applicata agli elettrodi immersi in acqua, tenderà a decadere in ossigeno vicino all'anodo e idrogeno al catodo. Inserendo recipienti di raccolta in corrispondenza dell'elettrodo appropriata, ossigeno puro o idrogeno possono essere raccolti. Poiché l'acqua pura tende a subire una quantità limitata di auto-ionizzazione, la presenza di ioni liberi può essere bassa e il processo tende a progredire lentamente. A causa di questo, l'idrogeno non è spesso raccolti con il processo elettrolitico su scala industriale.