Che cosa è teologia evangelica?

La teologia evangelica è il sistema di credenze del cristianesimo evangelico. Questo segmento della fede cristiana crede in stretta aderenza ai principi derivati ​​dalla Bibbia, soprattutto il Nuovo Testamento e della vita di Cristo. Fin dalle sue origini nel 18 ° secolo, evangelicalism è diventata un appuntamento di primaria importanza del cristianesimo globale e americana. Evangelici in tempi moderni sono spesso legate a movimenti sociali e politici conservatori, anche se questo non è sempre il caso. Mentre i metodi di espressione variano, tutti evangelici pongono primaria importanza sulla loro fede nella teologia evangelica.

La parola "evangelica" ha le sue radici nelle stesse frasi greche che forniscono i termini cristiani "Vangelo" e "buona notizia," molto presto la dottrina cristiana è stato scritto in lingua greca. La teologia evangelica sostiene che la responsabilità primaria del cristiano è di inoltrare gli insegnamenti di Cristo e di convertire altri al cristianesimo. Questo è spesso legata ad un passo del Vangelo di Matteo in cui Cristo dice al Apostoli di "andare e fare discepoli tutti i popoli". Secoli di lavoro missionario internazionale sono stati ispirati da questa e simili messaggi da parte dei leader cristiani.

Storicamente, c'è stata poca consenso tra i cristiani circa il modo migliore per ottenere il mandato della teologia evangelica. Nel 16 ° secolo, Martin Luther usato la parola evangelische tedesco per distinguere il protestantesimo dalla stabilita Chiesa Cattolica Romana. Alcuni eventi storici destinati a raggiungere gli obiettivi evangelici, come le crociate e il colonialismo, correvano in contrasto con gli insegnamenti pacifisti di Cristo. Nel 18 ° secolo, il movimento evangelico in Europa e in America ha sottolineato rinascita spirituale e sociale, ottenendo grande successo nelle comunità rurali.

Nei tempi moderni, la teologia evangelica è generalmente visto come ponendo una forte enfasi sulla Bibbia come strumento primario di guida spirituale. Ciò include talvolta un'interpretazione letterale degli eventi della Bibbia, la convinzione che è controverso tra le altre fazioni cristiane. L'accento sulla diffusione del Cristianesimo ha portato ad una forte presenza cristiana nella cultura popolare, compresi i programmi di radio, televisione e letteratura che si concentrano su cristianesimo e evangelicalism. In molte regioni del mondo, soprattutto in Asia, Africa e nelle Americhe, il cristianesimo evangelico è popolare e diffuso.

Anche se i cristiani evangelici hanno una varietà di convinzioni politiche, il movimento è più spesso legato conservatorismo politico. La "destra religiosa" è stato un fattore importante nella politica americana dal 1970. Questo movimento, sulla base dei principi di evangelicalism, si è unito con successo con il blocco conservatore nella politica americana. Come risultato di questa influenza, i seguaci della teologia evangelica sono stati al centro della copertura e di analisi dei media mainstream, come libri e programmi di notizie. Questa copertura contrasta il messaggio del cristianesimo evangelico, con i suoi metodi e impatto sociale.

  • Martin Lutero ha usato la parola "evangelische" per distinguere i protestanti dai cattolici.
  • La teologia evangelica pone un forte accento sulla Bibbia come strumento di guida spirituale.