Che cosa è spirituale Illuminismo?

L'illuminazione spirituale è un concetto per lo più associato con il buddismo e l'induismo. Illuminismo implica perfezione completa, che coinvolge qualità come il distacco e la consapevolezza. Questa convinzione spirituale pretende che la vita è piena di sofferenza prodotta dal desiderio e altre emozioni che si attaccano l'anima alle cose mondane; la sofferenza è il risultato inevitabile di attaccamento a queste cose necessariamente transitorie. Un'anima diventa così illuminata quando resta nel mondo, ma si libera di attaccamento ad essa. Illuminismo è considerata la fine del cammino spirituale di un essere, sia all'interno di una vita o attraverso molti.

Nel buddismo, l'illuminazione si chiama nirvana. Nirvana si crede di essere uno stato di pace e di unità con il cosmo. Le diverse forme di Buddhismo insegnano diverse tecniche per raggiungere il nirvana. Buddisti ortodossi, per esempio, cercano di seguire direttamente gli insegnamenti del Buddha: in particolare, le Quattro Nobili Verità e il Nobile Sentiero. Altri, come buddisti zen, possono utilizzare esercizi mentali impegnativi, come il koan. La maggior parte delle forme di Buddhismo anche utilizzare la meditazione regolare come elemento centrale del percorso verso l'illuminazione spirituale.

Induismo inoltre utilizza il concetto di nirvana, considerandolo una rappresentazione di libertà dal desiderio e altre passioni mondane. Illuminazione spirituale è anche parte della conclusione al ciclo induista della reincarnazione. In questa convinzione, anime entrano molti corpi differenti durante il corso della loro esistenza. In ciascuna delle vita che conducono, si sviluppano spiritualmente. L'obiettivo finale di questo sviluppo spirituale è Moksha, liberazione dal sistema della sofferenza terrena, che comprende l'idea di illuminazione spirituale.

Illuminismo è generalmente considerato un concetto mistico. Cioè, che contiene la promessa di una chiarezza spirituale che giace indescrivibile con parole e realizzazione con l'azione. Ad esempio, non si può diventare illuminati dalla lettura, anche se si può recitare le parole di ogni salvia. L'illuminazione è un'esperienza potenzialmente universale, ma ogni essere viene ad esso attraverso un percorso unico. Gli insegnanti possono fornire assistenza e provocazione lungo il percorso, ma non possono imporre l'illuminazione sui loro allievi; si diventa illuminato solo.

Il concetto di illuminazione spirituale nel buddismo e induismo è correlata ma distinta da idee come salvezza e trascendenza associati con il cristianesimo. Mentre maggior parte delle versioni del cristianesimo sottolineano amore di Gesù Cristo come un prerequisito per completezza spirituale, l'illuminazione di solito implica la liberazione da parte degli insegnanti e la dottrina-one famoso koan Zen suggerisce: "Se incontri il Buddha per strada, uccidilo!" Lumi anche non comporta l'esistenza di un cielo distinta dalla terra. Si pone maggiormente l'accento su una trasformazione del rapporto dell'anima al mondo degli oggetti. L'essere illuminato continua una esistenza corporea, dopo aver ottenuto la consapevolezza della natura illusoria della realtà. Non c'è spazio separato a cui si ascende.

  • Il raggiungimento dell'illuminazione spirituale implica una pratica che è libero da dogmi e gli insegnanti.
  • Meditazione regolare è un elemento centrale nel cammino verso l'illuminazione spirituale.
  • Un principe indiano si crede di essere il primo maestro del buddismo.
  • I cristiani credono che amare Gesù Cristo è essenziale per raggiungere l'illuminazione spirituale.
  • Insegnamenti di Buddha sono seguiti da alcuni che vogliono raggiungere l'illuminazione spirituale.