Che cosa è lo stress secondaria?

Lo stress secondario è un particolare tipo di stress e di intonazione che i linguisti definiscono come una sollecitazione che viene sottomesso ad un altro sforzo primario all'interno di una specifica parola multisillabiche. Per dirla in un altro modo, lo sforzo primario è la sillaba più sollecitato in una parola, e lo stress secondario è la prossima sillaba più intensamente sottolineato. Linguisti e altri esperti usano lo stress primario e secondario insieme ad altri elementi di stress, come ad esempio alberi terziario, sillabe atone, e altri elementi del linguaggio che hanno a che fare con il tono generale e la cadenza del linguaggio.

Considerando lo stress primaria e secondaria in parole, gli esperti hanno identificato vari tipi di stress e di intonazione che possono servire sollecitazioni come primario o secondario. Uno di questi si chiama informativo o stress "tonico", in cui il tono della voce può indicare stress per una sillaba. Un altro è talvolta chiamato "vero" o "fonemica" stress, in cui le variazioni respiratorie possono produrre i cambiamenti di stress.

E 'importante notare che lo stress secondaria di solito si applica solo a parole più lunghe di quattro o più sillabe. In queste parole più lunghe, può essere utile per abbattere l'intera parola da stress e esaminare dove stress sia primari e secondari trovano. Ad esempio, nella parola "controintuitivo", che comprende sei sillabe, molti esperti concordano sul fatto che la quarta sillaba riceve lo stress primaria, e la prima sillaba riceve lo stress secondario. Un modo che le persone lavorano con questa denominazione stress è spiegare che lo stress di questa parola spezza in due parti, una a partire dalla prima sillaba, e l'altra a partire dalla quarta sillaba.

Un altro elemento popolare di stress è chiamata vocale ridotto. Vocali ridotte sono estremamente importanti per capire di più lo stress della lingua inglese. Ad esempio, prendendo la parola "intenzionali", linguisti può abbattere lo stress, e spiegare come lo sforzo primario sulla seconda sillaba riguarda tre vocali atone nei rimanenti sillabe. La prima è la "e" nella prima sillaba, in cui la vocale è notevolmente ridotto. Il secondo è il "ate", che analogamente si riduce se la parola è usata come aggettivo, ma non riceve una sollecitazione secondaria se la parola è usata come verbo.

  • Libri di riferimento in lingua inglese.