Che cosa è la riduzione del debito internazionale?

06/10/2012 by admin

Riduzione del debito internazionale è un approccio organizzato per ridurre l'importo totale del debito dovuto da una nazione alle imprese di investimento estere e governi, o di ridurre i pagamenti e gli interessi sui debiti. Nel 20 ° e 21 secoli st, la riduzione del debito internazionale si è inizialmente concentrata sullo sviluppo di nazioni denominate collettivamente dalla Banca Mondiale come i paesi poveri fortemente indebitati (HIPC). A partire dal 2001, questo composto di 41 nazioni con un debito combinato di $ 170 miliardi dollari (USD) dovuti ai creditori stranieri. Si stima che il 90% delle nazioni a causa questo debito aveva esportazioni insufficienti o prodotto nazionale (PNL) reddito lordo per mantenere il debito ai livelli attuali o di pagare nel corso del tempo. A partire dal 2011, la riduzione del debito internazionale rientra anche nelle condizioni di debito di prime nazioni del mondo, tra cui alcuni membri dell'Unione europea, come la Grecia e l'Irlanda, così come il debito dovuti dalle nazioni in guerra per la comunità internazionale, come l'Iraq.

Quando si parla di riduzione del debito internazionale, la messa a fuoco è di solito collocato su tre organizzazioni internazionali che esercitano il controllo su tali debiti: il Fondo monetario internazionale (FMI), un ramo della Banca mondiale di cui l'International Development Association (IDA), e l'africano Fondo di sviluppo (AfDF). Dal momento che i debiti internazionali sono inoltre in gran parte dovuti ad alcune banche centrali del primo mondo in nazioni avanzate, riduzione del debito internazionale è anche ripartito per se il debito è debito Paris Club oppure no. Il Club di Parigi è un gruppo informale di dieci nazioni che operano attraverso il FMI per finanziare lo sviluppo del terzo mondo. Questo Gruppo dei Dieci (G10) l'organizzazione è stata costituita a Parigi, in Francia, nel 1961, e inizialmente comprendeva i seguenti paesi: Giappone, Stati Uniti, Canada, e le sette nazioni dell'Unione Europea del Regno Unito, il Belgio, la Francia, la Germania, l'Italia, Paesi Bassi e Svezia.

Lo scopo generale dietro il perdono del debito totale o la riduzione del debito è che le organizzazioni internazionali come l'IDA che detengono i record di tale debito sono anche responsabili della gestione dei programmi di sviluppo per aiutare le nazioni del terzo mondo modernizzare. Questo processo è visto come è seriamente ostacolato e controproducente quando una nazione ha un debito che sta aumentando di anno in anno e limitando la spesa interna. Argomenti contro la riduzione del debito sottolineano, tuttavia, che, quando è stato fatto, i poveri in molte nazioni non hanno beneficiato del processo perché queste nazioni erano già in bancarotta. La riduzione del debito di queste nazioni benefici spesso solo corrotti, totalitari, o comunque mal gestite governi che hanno creato il debito insostenibile, in primo luogo. Nonostante queste limitazioni al beneficio i poveri, una decisione del 2005 conosciuta come la Multilateral Debt Relief Initiative (MDRI) è stato messo in atto per rimuovere completamente i debiti di tutti i paesi HIPC detenuti attraverso l'IDA, FMI, e AfDF nel corso di diversi anni.

Insediamento del debito per l'Iraq, che è stato stimato in 125 miliardi dollari USD come del 2003, comprendeva 37.150 milioni dollari USD dovuti agli stati membri del Club di Parigi, con il resto dovuto ad altri gruppi internazionali e stati come l'Arabia Saudita. La parte del Club di Parigi del debito è stato ridotto del 80% quasi subito, con gli Stati Uniti, per esempio, perdonando il 4,1 miliardi dollari in debito nei confronti degli Stati Uniti dall'Iraq nel 2004. Altre nazioni che in seguito hanno aderito il Club di Parigi, aumentando la sua appartenenza a 18 Paesi, sollevato Iraq del 80% del suo debito Club di Parigi nel 2005, con la Russia di essere l'ultimo membro di perdonare l'Iraq del suo debito, liberando 12 miliardi dollari USD dovuti alla Russia da parte dell'Iraq nel 2008.

Uno dei motivi di riduzione del debito in Iraq ha preso 20 anni per completare, dalle proposte nel 1988 fino alla completa attuazione da parte di tutti i membri del Club di Parigi nel 2008, è dovuta al fatto che l'Iraq è stato visto come in grado di servire i suoi obblighi di debito attraverso eventuale vendita delle sue vaste riserve di petrolio. Ciò costituisce un precedente per la cancellazione del debito internazionale per nazioni altrimenti solvente. Essi sono stati etichettati come nazioni non HIPC cui debito problemi sono visti come richiede un'analisi specifica caso per caso prima di intraprendere qualsiasi azione.

  • Il Club di Parigi è un gruppo di creditori che si incontrano nella capitale francese ogni sei settimane per discutere le questioni relative al debito globale.
  • Programmi per alleviare il debito internazionale si sono concentrati inizialmente su nazioni sottosviluppate.

Articoli Correlati