Che cosa è la crittografia omomorfi?

Il concetto noto come la crittografia omomorfica, in cui testo cifrato possono essere manipolati e lavorati con senza essere decifrati, è stato presentato alla comunità scientifica nel 1978 da Ronald Rivest, Leonard Adleman e Michael Dertouzos la privacy homomorphism. Uno schema di crittografia omomorfa semanticamente sicuro è stato sviluppato e proposto da Shafi Goldwasser e Silvio Micali nel 1982. Nel 2009, Craig Gentry ha dimostrato che un sistema di crittografia completamente omomorfa è possibile.

Rivest, Aldeman e Dertouzos svilupparono la loro teoria sul fatto che i sistemi di sicurezza e crittografia esistenti limitano gravemente la capacità di fare qualsiasi cosa con i dati dopo che è stato criptato e trasformato in testo cifrato. Senza lo sviluppo di una soluzione omomorfo, l'invio e la ricezione dei dati è essenzialmente la sola funzione che può essere realizzato con i dati crittografati. I più grandi preoccupazioni erano il livello di elaborazione che è necessario per elaborare la richiesta crittografata dei dati crittografati e se uno schema di crittografia di questo tipo potrebbe essere abbastanza sicuri per l'uso pratico.

Con l'avvento e la continua espansione del cloud computing, fino a venire con un metodo di crittografia omomorfa praticabile è cruciale. In caso contrario, il rischio è troppo alto per affidare i dati a un provider di cloud computing quando tali dati devono rimanere sicuro. Se il fornitore ha accesso in alcun modo ai dati nella loro forma decifrati, i dati possono anche facilmente diventare compromessa. Gentry ha dimostrato che è una teoria valida, se la quantità di tempo che i calcoli prendere e il potenziale facilità con cui la cifratura può essere rotto sono preoccupazioni.

Il sistema di Gentry descritto come creare uno schema di crittografia che permette ai dati di essere memorizzati in modo sicuro in un ambiente cloud in cui il proprietario dei dati può utilizzare la potenza di calcolo del provider cloud per eseguire funzioni sui dati persistentemente crittografati. Lo fa in un processo in tre fasi. Uno schema di crittografia è costruito cioè "bootstrappable", o costituito da un sistema di crittografia po omomorfa che può lavorare con un proprio circuito di decodifica. Avanti, uno schema di crittografia a chiave pubblica quasi-bootstrappable è costruito usando reticoli ideali. Infine, gli schemi vengono modificati per essere più semplice, consentendo loro di essere bootstrappable pur mantenendo la loro profondità.

Questo metodo crea un sistema di crittografia completamente omomorfica, ma rimane relativamente poco pratico. Crittografia omomorfo è evoluto per essere in gran parte protetti contro gli attacchi di solo testo scelti ma assicurare contro gli attacchi testo cifrato scelto rimane un problema. Oltre al problema di sicurezza, i regimi completamente omomorfi sono così grandi e complessi che il fattore tempo ha precluso il loro uso nella maggior parte delle applicazioni. Un po 'sistemi di crittografia omomorfi sono stati sviluppati per affrontare almeno il fattore tempo, utilizzando solo le parti più efficienti di un sistema di crittografia completamente omomorfa.