Che cosa è la critica marxista?

06/25/2011 by admin

All'interno dell'area di lingua e studi umanistici, la critica marxista è un approccio alla critica letteraria che è cresciuta fuori delle ideologie economiche, sociali e politiche originariamente sviluppati da Karl Marx nel corso del 19 ° secolo e, di conseguenza, si concentra sul contenuto ideologico di un lavoro della letteratura. Critica marxista esamina uno sforzo letterario dal punto di vista delle ipotesi che lo rende e valori che visualizza quanto riguarda questioni come il potere, di classe, razza e cultura, piuttosto che gli elementi di stile artistico, forma, qualità della scrittura, trama o altri parametri di valutazione più comunemente usato in critica letteraria. Anche se la critica letteraria marxista fa uso di più tecniche tradizionali di analisi letterarie, le preoccupazioni circa l'estetica di un pezzo di letteratura sono secondari ad esplorare i significati politici e sociali finale che contiene.

In aggiunta alle tecniche più tradizionali di critica letteraria, critica marxista esamina come i personaggi in relazione tra loro. Di particolare interesse sono le interazioni che mostrano la gerarchia sociale e individuale manierismi dei personaggi che possono essere collegati a diverse classi sociali. Critica marxista è particolarmente interessato a che tipo di posti di lavoro i personaggi hanno in modo da mettere loro all'interno della classe o del sistema economico. Quanto devono lavorare e il livello di lusso vivono in saranno spesso parte dell'analisi.

L'uso del tempo libero dai caratteri è di interesse. Tempo libero riflette la libera scelta dell'individuo e il grado di conformità per la società. Il ruolo che il governo svolge nel lavoro letterario è analizzato per identificare come ha svolto un ruolo, quali strumenti ha usato e quanto successo è stato con il pubblico.

Per critica marxista, analizzando la letteratura dal punto politico o di vista sociale è una conseguenza naturale delle teorie di Marx. Visto da un marxista, il fondamento della letteratura è l'ideologia e lo sfondo dello scrittore. La letteratura è considerato un'istituzione sociale con una funzione ideologica identificabili.

Critica marxista guarda un'opera di letteratura e non vede il risultato di ispirazione sia divina o umana o come lo sforzo puramente artistico di uno scrittore. Invece, la letteratura è considerata provenire dalle circostanze ideologici ed economici in cui lo scrittore è stato immerso. Per critica marxista, la fonte ultima e più importante esperienza di una persona è il sistema socio-economico di cui lui o lei è un membro. Il critico marxista vede la letteratura come un altro prodotto del lavoro. Scrittori producono, il lavoro è venduto sul mercato, e lettori consumano - è tutta l'economia.

  • Scultura di Karl Marx (primo piano) e Friedrich Engels.

Articoli Correlati