Che cosa è l'Omero?

L'omero è il primo e più grande osso lungo del frontale, o superiore, arto. Questo ossea collega al corpo a spalla, e articola distalmente con radio e ulna al gomito. Un adattamento evolutivo per assistere nella locomozione, l'omero è presente nella maggior parte del vasto gruppo di animali classificati come tetrapodi, o quadrupedi. Questo gruppo comprende rettili, anfibi, uccelli e mammiferi.

Tra i primati e alcuni altri animali, l'omero è utilizzato principalmente non per camminare, ma per l'arrampicata e l'assistenza nella manipolazione di oggetti. L'osso del braccio superiore fornisce punti di attacco e di supporto per i muscoli del torace, schiena superiore, spalle e braccia. Lavorare con questi muscoli, permette il movimento del braccio lungo più piani di movimento, che lo rende uno dei più ossa a movimento libero del corpo umano.

Prima volta nel periodo Devoniano presto, circa 400 milioni di anni fa, l'omero fece la sua comparsa iniziale tra i tetrapodi simili a pesci. Questi primi arti anteriori erano troppo da club e goffo essere stati utilizzati in piedi, e sono stati molto probabilmente impiegati in navigazione ostacoli sommersi e correnti. Col passare del tempo, queste appendici tozze sono stati sostituiti da robuste, arti completamente formate, che avrebbero permesso primi tetrapodi di viaggiare tra corpi idrici diminuita durante periodi di siccità.

La maggior parte delle versioni moderne di omero hanno allungato un po ', ma per il resto cambiato poco dai primi modulo. Strutturalmente, l'omero consiste in un lungo, centrale cilindrica denominato diafisi, con estremità allargate noti come epifisi. L'epifisi che si inserisce nel giunto presa alla spalla ha una forma a sfera, ed è generalmente definito testa omerale. L'epifisi inferiore, noto come il condilo, ha una varietà di strutture per facilitare il movimento delle ossa articolazione e tendini dell'avambraccio.

Nei bambini e negli adolescenti, vi è una zona di divisione cellulare rapida tra gli diphysis e l'epifisi conosciuta come la piastra epifisaria, o cartilagine di accrescimento. Questa è una regione di rapida divisione cellulare in cui l'allungamento delle ossa avviene durante i periodi di crescita. La piastra di crescita è vulnerabile a traumi ed è una frattura comune tra i bambini. Una volta completata la crescita, questa zona cessa la sua caratteristica accelerazione della divisione cellulare, e si definisce la linea epifisaria.

L'omero è simile ad altri ossa lunghe in composizione e struttura. La superficie esterna è ruvida e irregolare, contenente più epicondili, processi e fossa per facilitare il fissaggio di muscoli e tendini. Come altre ossa, che ha sia un esterno e uno strato interno di tessuto connettivo. Lo strato esterno, noto come il periostio, contiene fibroblasti e terminazioni nervose, che rende molto sensibili a lesioni o manipolazione. Questo strato di tessuto connettivo è responsabile della generazione di nuove cellule durante la crescita ossea o la guarigione.

Sotto il periostio si trova il endosteum. Il endosteum è un duro, membrana fibrosa che circonda il tessuto osseo stesso. All'interno dell'osso, il tessuto spugnoso è impregnato di midollo osseo, dove vengono prodotti osso, linfa, e cellule del sangue. Una rete di interconnessione canali attraversano l'osso e agire come canali per i vasi sanguigni che portano ossigeno e nutrienti.

Le fratture del braccio sono classificati come prossimale, mid-pozzo, o distale. Fratture prossimali verificano in corrispondenza o vicino alla spalla, e possono coinvolgere muscoli della cuffia dei rotatori. Fratture Mid-albero tipicamente accadono lungo la lunga porzione di osso, e hanno più probabilità di coinvolgere il nervo radiale, che serve gran parte del braccio stesso. Fratture distali hanno luogo presso l'articolazione della spalla e sono rari tra gli adulti. Le fratture dell'omero sono spesso trattati con una fionda o tutore, e tutti, ma il più grave di solito guarire bene senza intervento chirurgico.

  • La diafisi è l'albero di un osso lungo, come l'omero.
  • Lesioni omero minori possono essere trattati con una fettuccia che trattiene il braccio in posizione fino alla guarigione osso.
  • L'omero è il primo e più grande osso lungo del frontale, o degli arti superiori.