Che cosa è Coral Honeysuckle?

L'impianto caprifoglio corallo, chiamato sempervirens Lonicera, è un nativo americano della famiglia Caprifoliaceae caprifoglio. Questo vitigno, conosciuto anche come il caprifoglio tromba, fiorisce in grappoli di fiori rossi tubolari nei mesi primaverili ed estivi, sfoggia un giallo ricco di nettare sulle parti interne. Anche se nativo per la metà orientale degli Stati Uniti e del Canada, questo perenne può essere trovato fiorente su graticci e recinzioni in tutto il mondo.

Il genere, Lonicera, viene dal cronista della pianta, botanico 16 ° secolo Adam Lonicer della Germania. Sempervirens in latino significa "sempre verde", per evergreen della foglie di vite che forma a coppie lungo i vigneti. Gli steli end con due foglie fusi in fondo e un grappolo di fiori tromba - lunghe capsule che, a maturità, strombo fuori invitante alle punte. Anche se i fiori sono rossi, un cultivar sport invece fiori gialli.

Semi della pianta sono racchiusi in bacche, che formano come i fiori in piccoli gruppi alla fine di ogni stelo. Ogni leggermente più grande di un pisello, queste bacche potenzialmente tossici avviare arancia e poi maturano al rosso. Dopo la semina all'inizio dell'estate, fiori aromatici cominciano a formare bene in autunno e l'inverno, soprattutto in climi come il Sud della Florida che non sperimentano molte temperature di congelamento.

Colibrì sono evoluti un lungo becco che è perfettamente adatto per il caprifoglio corallo. Molti includono queste piante nei loro piani paesaggistici per attirare questi piccoli uccelli e farfalle - tutte disegnate dai fiori iconicamente aromatici. Per il caprifoglio corallo a prosperare, richiede ricco, umido e ben concimati suolo sotto lo più pieno sole. Ha anche bisogno di almeno quattro mesi, senza gelo a portare i fiori, con potature invernali che producono i migliori rendimenti floreali. Con le condizioni primarie queste viti possono crescere fino a racchiudere una struttura a due piani o superiore.

Il caprifoglio corallo è uno dei cento o più membri della famiglia Lonicera. Alcune delle altre specie, come il L. giapponese japonica o il Siberian L. tatarica, sono considerati invasivi quando non in regioni native. Molte di queste specie sono stati apprezzati da generazioni di erboristi che fanno un tè dei fiori per scopi medicinali. Anche se l'impianto è noto per ridurre la febbre, eruzioni cutanee facilità, uccidere i batteri, e disintossicare il corpo, i fiori e le bacche possono essere tossici, soprattutto se consumato senza macerazione in acqua bollita.